Ordine dei Farmacisti della provincia di Macerata

Chi siamo

L'Ordine è un "Ente di diritto pubblico non economico" i cui provvedimenti hanno carattere di "atti amministrativi" sottratti al controllo esterno di legittimità. È dotato di autonomia organizzativa e di regolamentazione, ed è retto da un Consiglio direttivo composto da un numero di membri calcolato in rapporto al numero degli iscritti.

Continua a leggere

FOFI

fofi

Continuano ad arrivare commenti alla bozza del nuovo Patto per la salute 2019-2021, e mentre sul fronte dei medici, come scrive la Fnomceo, la federazione degli ordini dei medici, viene colto positivamente il fatto che «si cominci ad affrontare la questione della Formazione post lauream dei Medici come unico strumento efficace per colmare la carenza di specialisti e di Medici di Medicina Generale, che già comincia a mostrare i suoi primi effetti», prosegue il gradimento da parte delle farmacie. «Mai come ora» si legge in una nota a firma di Venanzio Gizzi, presidente di Assofarm, «sentiamo un'atmosfera davvero positiva per la farmacia italiana. Un documento che ci convince nei metodi e nei contenuti. Apprezziamo di cuore lo spirito di continuità istituzionale con il quale il Ministro Speranza ha proseguito il percorso ben avviato dal suo predecessore Giulia Grillo. E siamo pienamente soddisfatti dei passaggi della bozza riguardanti la volontà di realizzare processi di presa in carico e non solo alla dispensazione del farmaco». Una conferma, continua, dei «contenuti che Assofarm porta avanti da più di un decennio: dal potenziale consulenziale e non meramente distributivo del farmacista, alla necessità di una maggiore collaborazione con gli altri professionisti della salute, dalla necessità di sfruttare maggiormente il ruolo di prossimità territoriale della farmacia al suo ruolo attivo nel contenimento della spesa pubblica. La sfida che ci attende da qui in avanti è mantenere questo spirito collaborativo e questa visione condivisa sul futuro della farmacia. D'altronde, la farmacia italiana non può permettersi altri ritardi e tentennamenti».

Farmacista33

È la sesta farmacia Boots quella che ha aperto i battenti ieri a Milano, il gruppo ha rilevato la storica farmacia Carlo Erba di piazza Duomo a Milano, che l'imprenditore e farmacista Carlo Erba acquistò nel 1859. Il nome storico "Farmacia Carlo Erba" viene mantenuto e resta visibile sull'insegna nera a caratteri dorati posta all'esterno della farmacia, sotto le lunette dei portici. Il marchio Boots risulta ben visibile al passaggio posizionato subito all'ingresso del punto vendita, la farmacia si sviluppa su una superficie di circa 80 mq, dimensioni ridotte rispetto alla media delle altre farmacie Boots già aperte. L'offerta beauty e benessere, immediatamente accessibile, già dall'ingresso si snoda su diversi corridoi ed espositori con brand per la cura del corpo, il make-up e lo skincare alcuni già noti in Europa e in Italia, altri meno come la coreana MIIN Cosmetics, che ha un corner dedicato all'interno, e gli smalti Fedua. Al termine del percorso l'area farmaci con Otc, libera vendita e bancone per acquisto con ricetta. Orari di apertura prolungati con chiusura alle 22:30.

 

Farmacista33

© Ordine dei Farmacisti della provincia di Macerata 2013-2019 - Powered by SpoonDesign & Studiofarma