Ordine dei Farmacisti della provincia di Macerata

Chi siamo

L'Ordine è un "Ente di diritto pubblico non economico" i cui provvedimenti hanno carattere di "atti amministrativi" sottratti al controllo esterno di legittimità. È dotato di autonomia organizzativa e di regolamentazione, ed è retto da un Consiglio direttivo composto da un numero di membri calcolato in rapporto al numero degli iscritti.

Continua a leggere

FOFI

fofi

C'è attesa sulla ricetta veterinaria elettronica: mentre dal ministero della Salute, ieri, è stato reso consultabile il decreto sulle "Modalità applicative delle disposizioni in materia di tracciabilità dei medicinali veterinari", che ha già l'ok della Conferenza delle Regioni, Federfarma nazionale ha inviato una lettera al Dicastero per chiedere chiarimenti, in particolare relativi alla data di partenza. 

Intanto, dal Ministero è stato chiarito che il dispositivo sarà in vigore il giorno dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Da quanto si apprende, i prossimi step, che devono precedere la pubblicazione in Gazzetta, consistono nella firma del ministro della salute Giulia Grillo e nella registrazione da parte della Corte dei Conti. Non è dato sapere, al momento, quanto tempo richiederà questo iter, ma non tutti sono pronti a scommettere sul fatto che il tutto si concluderà entro la fine dell'anno, in modo da essere a posto con tutti i tasselli per la deadline del primo gennaio. E, d'altra parte, c'è anche chi sottolinea come l'assenza dell'entrata in vigore del Decreto, con il disciplinare tecnico, corrisponda nei fatti a un rinvio. 

Si attendono aggiornamenti nei prossimi giorni. A ogni modo, per quanto riguarda i sistemi attivi, come già avevamo anticipato, nel caso di erogazione di ricetta elettronica veterinaria, sono previsti due canali: «Il primo, già operativo, è gestito dal ministero della Salute, attraverso il portale https://vetinfo.it; il secondo, gestito attraverso il sistema Tessera sanitaria, sarà operativo solo successivamente la pubblicazione in Gazzetta del Decreto ministeriale. Attraverso quest'ultimo sistema, una volta attivato, dovranno essere utilizzate le credenziali già in possesso delle farmacie che servono anche per l'erogazione della ricetta dematerializzata per uso umano. Pertanto non è necessario richiederne di ulteriori. Mentre attraverso il Sistema di farmacosorveglianza del ministero della Salute, devono essere utilizzate le credenziali da richiedere attraverso il sito stesso». 

Farmacista33

auguri di natale

© Ordine dei Farmacisti della provincia di Macerata 2013-2019 - Powered by SpoonDesign & Studiofarma